Decesso su Highline, il resoconto dell'ISA

Come forse alcuni di voi già sanno, pochi giorni fa è avvenuta una tragedia, in Brasile, in cui ha perso la vita un ragazzo.
Qui nel dettaglio il resoconto dell'ISA e alcune considerazioni.

Il 4 giugno scorso, in Brasile, nello stato di Belo Horizonte, un cedimento di un ancoraggio di una highline si è rivelato fatale per Thiago, un ragazzo molto conosciuto nella comunità di highline brasiliana. Era esperto, uno degli storici highliner di quella zona.

Questo incidente avviene solo un anno dopo la tragedia che abbiamo vissuto noi in Italia, le cause però sono totalmente diverse. In questo caso l'errore è stata una valutazione errata di un ancoraggio, un grave leggerezza e, a quanto sembra, un errore nel montaggio che non ci si aspetta da un gruppo di esperti. 
Nella fattispecie, l'ancoraggio che ha ceduto era costruito con un master point (cioè sia main che backup attaccati allo stesso punto) su un blocco di cemento di dimensioni contenute; l'ISA stima che il peso si aggirasse sui 600kg. Il blocco, inoltre, era appoggiato su una superficie erbosa, nelle immediate vicinanze di una ripida discesa che dava sul crepaccio.

Questa linea era già stata montata altre volte e presumibilmente questo ancoraggio era dunque già stato utilizzato. L'ancoraggio inoltre aveva retto per alcune sessioni precedenti a quella di Thiago ma, per ragioni ancora da chiarire, la sosta è stata modificata e questo è stata la causa del cedimento: inizialmente la sosta era stata creata abbracciando l'intero blocco con uno spanset, mente dopo è stata modificata con una sosta mobile a 2 punti, costruita usando due spit posti sopra il masso. Con questa configurazione il primo leashfall ha generato la forza necessaria ad innescare il ribaltamento del masso che ha iniziato a rotolare giù dalla discesa, portandosi dietro la persona che stava camminando.

Purtroppo non è finita qui, altri fattori hanno contribuito all'aggravarsi della tragedia; cito soltanto l'enorme lasso di tempo tra il momento dell'incidente e l'arrivo dei soccorsi, 3 ore. Thiago era vivo quando è arrivato l'elicottero e quando è stato portato via in barella era ancora sveglio e cosciente. Poco dopo però le condizioni si sono aggravate e dopo una crisi respiratoria i tentativi di rianimarlo non hanno avuto successo e non ce l'ha fatta.

C'è poco altro da dire; l'errore nell'ancoraggio è palese. L'errore nella valutazione della sufficiente robustezza dell'ancoraggio e la mancanza di un backup in caso di cedimento dell'ancoraggio sono leggerezze che in questo caso si sono rivelate fatali. L'ISA ci tiene però a ricordare che qualsiasi blocco di cemento o masso, per quanto grandi essi siano, sono ancoraggi di difficile valutazione poiché la loro stabilità dipende da come sono appoggiati sul terreno, da quanto è ampia la superficie d'appoggio, dalla sua inclinazione, ecc. Tutti fattori che spesso sono di difficile o addirittura impossibile valutazione.

In questi casi dunque non c'è molto da fare, se l'ancoraggio non ci ispira fiducia conviene rinunciare. Se non siamo sicuri del posizionamento o il suo eventuale cedimento può essere estremamente pericoloso (es: nelle immediate vicinanze del crepaccio), conviene evitare e cambiare ancoraggio. Monitorare il comportamento del masso durante il montaggio della linea può essere una soluzione ma non necessariamente può rivelarsi un metodo esente da rischi. Questi ancoraggi sono diversi ogni volta e ogni volta necessitano di un'analisi ad hoc.

Oltre a questo, l'ISA ricorda di non sottostimare mai i picchi di carico che si possono raggiungere con cadute (leashfall) su highline anche poco tensionate. Su nylon si raggiungono facilmente i 6kN e su poliestere si può facilmente raggiungere la tonnellata. Ciò ovviamente dipende sempre da tutti i parametri: lunghezza, pre-tensione, tipo di caduta, peso dello slackliner, ecc.
In ultimo vorremmo aggiungere il consiglio di premunirsi di un piano di azione in caso di incidente: come eseguire un recupero, con che materiale, chi contattare, ecc

Gli insegnamenti che possiamo trarre da questa tragedia sono tanti. 

Innanzitutto, questo incidente ci ricorda che l'highline è uno sport pericoloso, ci sono dei rischi ed è un errore pensare che tutto viene eseguito in TOTALE sicurezza. Le insidie purtroppo sono numerose e l'imprevisto può fatalmente accadere, chissà quando e chissà in che modo. 
L'Highline è uno sport in crescita e purtroppo, statisticamente, sono destinati a crescere anche gli incidenti. Per questa ragione è necessario avere sempre la massima accortezza per evitare possibili incidenti.
Tutti dobbiamo impegnarci a ridurre al minimo le probabilità di un imprevisto, ma bisogna sempre tenere a mente che questo potrebbe capitare e in caso è bene tenersi pronti.
La possibilità e la velocità di un soccorso sono fattori che potrebbero sancire la differenza tra una tragedia ed una tragedia sfiorata. 
L'attenzione alla sicurezza a nostro parere va sempre tenuta alta. È un errore comune, tra gli esperti, quello di peccare di eccessiva fiducia ed adattarsi a standard di sicurezza sempre più bassi. Ciò rischia di portare ad incidenti che si sarebbero potuti evitare con un poco di scupolosità in più.

Per chi è interessato ad approfondimenti QUI trovate il report ufficiale dell'ISA

Un abbraccio alla comunità di highline in Brasile e in particolare alle persone più vicine a Thiago. 

                                                                                                                             Sirio






QUI trovate un articolo con immagini e video (attenzione immagini forti) sul recupero con l'elicottero.

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti per questo post.

Lascia i tuoi commenti

Stai commentando come ospite. Registrati o effettua il login al tuo account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Categorie Blog
I più letti
Ultimi Commenti
Willy CARTEI posted a comment in Trickline Trip in Santa Monica
Brava ........... tutta lo zio !!!! ...
Grazie per la condivisione Lizz... davvero molto toccante...
Bellissimo evento, complimenti davvero, l'anno prossimo prendero' parte sicuramente!! Ottimo lavoro...

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITÀ

Prenota
il tuo evento!