Tagliare un'highline.. per la scienza! - Slacknerd!

Ebbene si, lo hanno fatto! Ryan Jenks e il suo team di esperti (matti, ma esperti!) hanno tagliato un’highline con una borsa piena di sassi al centro per testare il backup. E i risultati sono estremamente interessanti!

Cosa succederebbe nel caso in cui una mainline si rompesse e noi ci trovassimo nel mezzo e cadessimo sul backup?
È la domanda che molti di noi si sono posti e cui si fatica a dare una risposta. La mancanza di test rende difficile immaginare per quanti metri si possa sviluppare la caduta e soprattutto quanto shockload verrebbe generato una volta che la fettuccia di backup entra in tensione.

 


Ryan prova finalmente a dare una parziale risposta, tagliando due volte una highline da 200m: la prima volta con backup separato dalla main (setup tradizionale) mentre la seconda volta utilizzando un sistema di connessioni tra main line e backup.

Prima di guardare i risultati, analizziamo le premesse:
la linea è lunga 210 metri, il peso nella borsa è di 48 kg e la borsa è stata posizionata a circa 60 metri dall’ancoraggio. La fettuccia di backup usata nel test è una spider silk, ovvero fettuccia in dyneema molto statica (meno del 3% di allungamento a 10kN).
Discutibile la scelta di Ryan di eseguire il test su una fettuccia così poco utilizzata come backup. Questo dato però ci da un limite: un backup più statico di così è quasi impossibile.

Vediamo dunque cosa è successo nel primo test (backup tradizionale):
La borsa è caduta per 18 metri causando uno shockload sull’ancoraggio che ha alzato la tensione da circa 2.5 kN a non più di 5kN (purtroppo il dinamometro non ha funzionato dunque non hanno il dato preciso), mentre sulla corda del leash il carico è arrivato a 2.5 kN.
Nel secondo test, eseguito con connessioni main/backup ogni 50 metri, la borsa è caduta per 8 metri, il carico all’ancoraggio ha raggiunto i 3.15 kN mentre lo shockload sulla borsa ha segnato 1.42 kN.

 


Cosa ci dicono dunque questi risultati?
Come fa notare subito Ryan, bisogna considerare che questi risultati sono stati ottenuti con una borsa leggera, meno di 50kg, mentre il peso di un uomo adulto può superare i 70 e anche di molto! Dunque maggiore è il peso dell’oggetto che cade, e maggiore la distanza di caduta, maggiore sarà anche la forza che verrà scaricata sul corpo. Questo infatti pare essere il problema maggiore, poiché 5kN di shock sull’ancoraggio non sono affatto allarmanti, ma 250kg di forza per un corpo umano possono essere dannosi, specialmente se la caduta è incontrollata.

Conclusioni: sicuramente i frazionamenti e le connessioni main/backup (approfondiremo questo delicato argomento in un prossimo articolo) sono necessarie per le linee lunghe, ma a nostro parere va aggiunto che non è da sottovalutare assolutamente il pericolo nell'usare backup statici su linee corte, specialmente se tenuti laschi. L’ideale sarebbe usare backup quanto più dinamici possibile su linee corte e soprattutto tenere la linea di backup il più corta possibile.
Va detto che il pericolo di rottura di una main line è statisticamente molto poco probabile, ma questo non vuol mai dire che si possa lesinare sulla sicurezza nel setup della linea di backup.

                                                                                                                         Sirio
 
Credits:
video rottura main
Canale youtube “hownottohighline
Pagina facebook

 

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti per questo post.

Lascia i tuoi commenti

Stai commentando come ospite. Registrati o effettua il login al tuo account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Categorie Blog
I più letti
Ultimi Commenti
Willy CARTEI posted a comment in Trickline Trip in Santa Monica
Brava ........... tutta lo zio !!!! ...
Grazie per la condivisione Lizz... davvero molto toccante...
Bellissimo evento, complimenti davvero, l'anno prossimo prendero' parte sicuramente!! Ottimo lavoro...

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITÀ

Prenota
il tuo evento!